La struttura di accoglienza Don Giuseppe Puglisi è gestita da PID Onlus in convenzione con Roma Capitale – Dipartimento Politiche Sociali, Ufficio di coordinamento interventi in favore di detenuti ed ex detenuti. E’ un servizio residenziale nato nel 2010 realizzato all’interno di un appartamento confiscato alla mafia finalizzato al reinserimento sociale di persone che, a seguito di una esperienza detentiva, necessitino di accoglienza, sostegno, accompagnamento e orientamento.

Obiettivo ultimo quello di aiutare le persone a ricostruire le proprie capacità di scelta e progettazione, a riacquistare la percezione del proprio valore, delle proprie potenzialità e opportunità attraverso la mediazione di operatori sociali esperti del settore.

La casa può ospitare 6 persone in regime residenziale e dal 2016 è dedicata a persone over 60 in uscita dagli istituti penitenziari.

La struttura garantisce i seguenti servizi di base:

  • Alloggio e vitto;
  • Interventi di sostegno e sviluppo delle capacità di autonomia e autogestione;
  • Accompagnamento ai servizi territoriali (sociali, sanitari e del lavoro);
  • Attività ricreative;
  • Mediazione culturale;
  • Orientamento e informazione legale;
  • Sostegno educativo.

Le procedure e le autorizzazioni all’ingresso sono seguiti dal Servizio di Segretariato Sociale di Roma Capitale – Ufficio Coordinamento interventi in favore di detenuti ed ex-detenuti: la permanenza nelle strutture è condizionata all’adesione e alla partecipazione ad un progetto individuale, al rispetto degli obblighi e delle regole del centro e/o delle prescrizioni date dal Magistrato del Tribunale di Sorveglianza; sono escluse persone che presentano al momento della richiesta di ammissione problemi correlati alla dipendenza da alcool o altre sostanze stupefacenti, disturbo psichiatrico o non autosufficienza psicofisica.